Ed ecco le prime nebbie. Atmosfere che si coniugano con l’opener sognante dei Julie’s Haircut: Tarazed, dal nuovo disco Ashram Equinox.

A seguire, un tuffo nel trash da matrimonio di Omar Souleyman, unicum che dalla world passa al riconoscimento internazionale grazie a Four Tet.

Altro extraterrestre decostruzionista è James Ferraro, che torna con un album paranoico e uberdepressiv-postmoderno.

 

 

Per gasarci un pò, cambiamo con il nuovo EP dei nostrani (ma sempre più internazionali) Fare Soldi. Poi ci ricalmiamo con James Vincent McMorrow che esce a gennaio con un album di R&B straordinario sulla mitica Vagrant: vibrazioni in linea con The Weeknd.

 

 

Per chiudere un bel ritorno è quello dei Sin Cos Tan, il gruppo electro-synth-rock di Jori Hulkkonnen con l’album Afterlife (qui vi proponiamo il singolo Limbo, che suona molto Depeche Mode), l’uscita dei Tempelhof su Hell Yeah Records, di cui vi lasciamo il minimalismo di Nothing On The Horizon, e per finire il nuovo singolo di M.I.A. (Y.A.L.A.).

 

 

Dalla prossima settimana si parte con dei nuovi focus su specifici generi o scene musicali. Stay tuned!

 

Buon weekend e buoni ascolti da Marco Braggion