Musica e letteratura. Letteratura e musica. Un’accoppiata non eclatante, ma che per qualche misterioso motivo viene raramente messa in atto.

La performance “Jazzy Reading” dà luogo all’incontro di questi due mondi e crea degli scenari che accrescono il valore dell’uno e dell’altro contenuto.

 

 

Immaginate: una scena, luci soffuse e grandi aspettative. D’un tratto iniziano a essere pronunciate, quasi come la formula di un rito, alcune parole; la luce, l’attenzione e le orecchie si sintonizzano e il tutto viene indirizzato verso la persona di Maurizio Baruffaldi (giornalista e scrittore milanese di “La metà dell’amore” da cui sono tratti i brani che state ascoltando).

Man mano che le frasi, i verbi e persino le virgole si imprimono nella vostra mente vi rendete conto che qualcos’altro si fa posto tra i vostri sensi, accrescendone l’enfasi. Che cos’è? È musica. Musica jazz, ma non proprio… “Jazzy”, per essere precisi. Un corroborante ibrido di jazz e musica elettronica, eseguito da Kisk (all’anagrafe Giuseppe D’Alessandro, leader e owner dell’etichetta discografica Apparel Music).

 

 

Se volete approfondire quello che non si può esprimere solo con alcune semplici battute della tastiera di un computer, venite a WOMADE #8 e partecipate a questa esperienza. I vostri sensi vi ringrazieranno.

 
 
KISK & MAURIZIO BARUFFALDI live performance at WOMADE #08
Sabato 18 ottobre 2014 – Chiostri di San Barnaba (Milano)

 
 
Andrea Tata