Sabato 17 Novembre 2012

dalle 22.00 alle 04.00

c/o CHIOSTRI DI SAN BARNABA

SALA DEGLI AFFRESCHI

via San Barnaba 48, MILANO (P.ta Romana)

WOMADE #4

 Un nuovo appuntamento WOMADE tra live performance e interattività:10 artisti “in movimento”, 10 storie di creatività

 

Dopo quasi due mesi, il 17 novembre, WOMADE animerà di nuovo i Chiostri di San Barnaba.

L’appuntamento che coinvolge creativi, artisti e appassionati d’arte ritorna in un luogo noto ma che sarà trasformato dal collettivo creativo milanese.

Sarà infatti un ambiente insolito – la Sala degli Affreschi, del XV secolo, dedicata alla Crocifissione – a costituire l’elemento di rottura rispetto alla proposta artistica, e ad acquistare un significato nuovo dal confronto con le performance che ospiterà.

Una linea sottile fra passato e futuro, una terra di nessuno in cui lo spettatore sarà coinvolto in un appuntamento dedicato alle performance live e all’interattività.

Fotografia, illustrazione, fashion design, video arte, live painting e musica – momenti diversi ideati appositamente per WOMADE che si alterneranno senza soluzione di continuità con un effetto sorpresa coinvolgente.

 

featuring:
SVPERFINE
TBWM
ELFUNK
 

Official Instagram Partner
INSTAFASHIONIST Channel – powered by Oh,no!John!
http://instagram.com/instafashionist/
 

 
ARTISTI:

 

Tobia Polese (living art)

Materiale organico su tela, opere che vivono in un tempo indefinito. Questa è la filosofia alla base della “living art” concepita come sperimentazione d’avanguardia sui materiali organici. L’opera d’arte è solo all’inizio del ciclo vitale e si modifica con lo scorrere dei giorni.

 

F.R.U. (fotografia)

F.R.U. è uno studio sulla creazione dell’immagine. Un laboratorio di sperimentazione e sviluppo dell’arte visiva. Nasce dall’esigenza di costruire uno scenario visivo nuovo, che sia capace di coinvolgere e stupire un’utenza sempre più assuefatta dall’overdose di immagini del quotidiano. Il lavoro di F.R.U. Affonda le radici nell’antico, andando a continuare la tradizione estetica e stilistica che contraddistingue l’arte Italiana; lo stile dei grandi pittori, la luce ma anche i soggetti mitologici e pagani diventano pretesto per raccontare il presente attraverso la suggestione di “quadri” contemporanei. Lavori con uno stile fortemente “pittorico” e “teatrale” ma che vanno anche a cercare l’equilibrio e l’armonia delle forme dell’arte fotografica.

 

Ivan Litvinenko (video – special project for WOMADE)

Regista nato a Mosca. Usa telecamere low-fi, televisori CRT e nastro VHS per ambientare i suoi cortometraggi nella nostalgia. Da emotivo, le sue più grandi influenze sono: la città di notte, l’illuminazione artificiale, edifici abbandonati e la periferia, nebbia, musica aggressiva e soprattutto libertà. Collabora con Dazed & Confused Russia. Nel 2010 ha partecipato al New Culture Festival presentando un video-collage con una visione del passato molto personale.

 

Daniele Afferni (painting)

A fine anni 90 lavora come illustratore presso “Armando Testa”. Inseguito apre a Milano “ASC”, uno studio di illustrazione. Utilizzando diverse tecniche, dalla matita al computer, collabora con le più note agenzie di pubblicità internazionali e con il mondo del cinema. Lavora con Wim Wenders e Gabriele Salvatores. Ha presenziato a importanti collettive come: Shades of Italy – Vibe Gallery – (Londra 2012), Fucking Kunst – Marzia Frozen Contemporary Art (Berlino 2010), Underground – Galleria Vista Arte e Comunicazione (Roma 2011).

 

Nicolò Parsenziani (fotografia)

Architetto e fotografo. Arriva 4° al Sony World Photography Awards. La musica è l’altra sua passione: è batterista dei Nihil Est. Dal 2010 ad oggi collabora con diversi magazine.

 

Luca Lumo (illustration)

Giovane artista, fondatore del brand di t-shirt e sweat-shirt grafiche LUMO®. Le sue illustrazioni sono cariche di messaggi e di codici resi grazie ad un tratto impreciso carico di movimento.

 

MDGRAPHY (graphic luxury couture)

Marchio di lusso di Marina Dee specializzato in abbigliamento femminile e accessori, Combina grafica e moda. I cardini del progetto: design visionario, pattern e illustrazioni oniriche.

 

IT-A Artists pres. ScatolaBlu (digital painting)

Un collettivo che ha deciso di mettere in mostra la qualità dei giovani artisti italiani. Per l’occasione ScatolaBlu si cimenterà in un live painting digitale  tra luci ed ombre della Sala degli Affreschi.

 

Nathan Dawidowicz (fashion design)

Nato a Milano. A7 anni si trasferisce a Gerusalemme e inseguito a Venezia. Dopo aver frequentato vari corsi di modellistica e disegno torna a Milano per frequentare l’istituto Marangoni e soprattutto per iniziare a pensare al suo futuro allargando i suoi orizzonti. Nell’estate del 2012 realizza la sua prima collezione uomo ispirata al concetto dell’infinito in ottica filosofica geometrica e religiosa.

 

Giuseppe Morabito (fashion design)

Dall’affresco tardo barocco alla tela, dalla tela all’abito couture. Propone una serie di prodotti in forma classica e dai contenuti storico artistici ben dichiarati. La scelta del materiale, nonché il taglio della tela (canvas) stampata, rendono la riproduzione fedele dell’opera indossabile.