sabato 18 ottobre 2014

CHIOSTRI di SAN BARNABA
Sala degli Affreschi + Sala Facchinetti
dalle 21.00 alle 03.00

 
 

WOMADE # 8

contemporary art + creativity + music

 

Una nuova sfida per WOMADE.
Trasformare i vincoli architettonici dei Chostri di San Barnaba in una superficie narrativa.
Rileggere uno spazio maestoso. Renderlo una scatola in grado di ricevere e dare emozioni.

Il primo appuntamento WOMADE dedicato alle Performing Arts.
Un mix di teatro, reading, performance, contemporary music e visual arts.

 

■ Sala degli Affreschi
Performing Arts and Contemporary Music

■ Sala Facchinetti
WOMADE FACTORY LAB: II nostro laboratorio d’immagine tra fashion design, illustration, calligraphy e graphic design.
 

▲ live performances

Jazzy Reading by Kisk (Apparel Music) & Maurizio Baruffaldi (NoBook Edizioni)
Francesca Lolli & Mahmoud Saleh Mohammadi (live performance)
Francesca Fini (live performance)
Gabriele Cecere (live calligraphy)
Metric (live fashion design)
Darek Blatta (live painting)
L’Ama Visuals (live visual)

▲ exhibitions

Michael Metric (fashion design exhibition)
Lorenzo Albrighi (fashion design exhibition)
I-Moon (eyewear design exhibition)
Nicholas Lor (fashion design exhibition)
Mavranyma (fashion design exhibition)
Darek Blatta (painting exhibition)
&Type (illustration exhibition)
 

▲ music

KISK (Apparel Music)
SVPERFINE (Womade Factory)

 
 

ingresso in lista

 
 

 
ARTISTS:

&TYPE (live calligraphy)

Gabriele Cecere, classe 1986, cresce a Castellammare di Stabia in provincia di Napoli. Dopo gli studi umanistici decide di trasferirsi a Milano per iniziare il suo percorso di avvicinamento all’arte grafica e approfondire le conoscenze del lettering. Insieme a Claudio Beretta e Simone Giorgio, dà vita a un progetto chiamato &TYPE con l’obiettivo di riesumare antiche tecniche tipografiche per avvicinare ricerca stilistica e comunicativa a linguaggi contemporanei. Inchiostri, carte e lo studio costante di diversi stili calligrafici diventano per lui quotidianità.

 

Jazzy Reading by KISK (Apparel Music) & MAURIZIO BARUFFALDI (NoBook Edizioni)

Giuseppe D’Alessandro è il fondatore di Apparel Music, etichetta discografica con sede a Londra e radici in tutto il mondo. Ha esplorato una varietà infinita di generi, dal trip hop allo swing, passando dalla jungle alla deep house, pur non abbandonando mai le sonorità jazzy. A WOMADE si esibirà in un live musicale intrecciando le note dei suoi beat con le parole di Maurizio Baruffaldi giornalista e scrittore di “La metà dell’amore” edito dalla NoBook Edizioni, casa editrice nata da un’idea di Tatiana Carelli.

 

FRANCESCA FINI (live performance)

Francesca Fini oscilla sapientemente tra il mondo dei new media e quello della performance art. I suoi progetti affrontano sempre tematiche dalla forte componente sociale e politica. Mettono in scena un corpo amplificato dalla tecnologia che però mantiene intatta la sua natura animale e biologica. Nelle sue performance e nei video lavora spesso con tecnologie lo-fi, dispositivi di interaction design fatti in casa, audio e video generati dal vivo. Ama anche hackerare e manipolare oggetti di uso quotidiano. Con una profonda formazione come artista digitale, ha lavorato per 15 anni nel campo della produzione tv. E’ citata dalla Treccani alla voce cyber-performance come una delle artiste più rappresentative dei nuovi linguaggi scenici in Italia.

 

LORENZO BANFI aka L’AMA VISUALS (video art)

A 16 anni i suoi sogni erano costellati di immagini fluttuanti e musica digitale. Ora, raggiunti i 25, non può vivere senza Arduino, processing e software dedicati alla performance dal vivo. A WOMADE entrerete nei suoi sogni: immagini, video mapping e motion graphics.

 

MAVRANYMA (fashion design exhibition)

Elia Francinella, classe 1990, cresce a Montefano, nel laboratorio tessile di famiglia. Dopo gli studi di design, intraprende uno stage in uno studio stilistico della zona, che presto abbandonerà a fronte di un vero lavoro come product designer. Nel 2012 si concentra su un personale progetto, MAVRANYMA che prenderà forma nell’anno successivo, conseguentemente al suo trasferimento a Milano. La prima collezione di MAVRANYMA vede protagonista la rielaborazione dell’abito tipico della chiesa anglicana; nulla di blasfemo, ma pretesto ironico finalizzato alla rottura del pregiudizio dell’apparenza ed ad un invito alla riflessione su costumi e consuetudine.

 

FRANCESCA LOLLI & MAHMOUD SALEH MOHAMMADI (live performance)

Francesca Lolli è una performer e video artista italiana. Vive e lavora a Milano. Dopo il diploma come attrice alla scuola di Teatro ‘Arsenale’ si laurea in scenografia all’Accademia di Belle Arti di Brera. Dal 2012 la sua ricerca si concentra sulle diversità di genere e i problemi socio-politici. Mahmoud Saleh Mohammadi è un artista iraniano, nato a Tehran nel 1979, il primo giorno di primavera. Diplomato in Iran presso l’Università d’Arte Elmikarbordi di Karaj, ha poi continuato gli studi in Italia presso l’Accademia di Belle Arti di Brera. La sua ricerca, essenzialmente pittorica, trova spesso integrazione anche in installazioni e performance.
Da Luglio 2014, i due artisti gestiscono insieme Spazio Nour, neonato spazio artistico nel cuore di Milano, ricavato nel cortile interno di Viale Bligny 42.

 

NICHOLAS LOR (fashion design exhibition)

Nicholas Lor nasce e cresce in un paesino in provincia di Brescia. Nel 2006 si trasferisce a Milano, dove inizia a studiare Relazioni Internazionali; così ha modo di approfondire la sua già consolidata passione per l’oriente attraverso lo studio della lingua e della cultura cinese.
Decide poi di concretizzare il suo amore per la moda e di farne il suo futuro e nell’ottobre del 2009 inizia a frequentare il corso di Fashion & Textile Design alla Naba di Milano, dove nei 3 anni successivi approfondisce, conosce e si appassiona ai più svariati ambiti della moda ed in particolare a quelli del textile design, dello styling e della direzione artistica.
Nel 2013, fonda il suo omonimo marchio: i pezzi prodotti in collaborazione con Filmar entrano a far parte di un progetto più ampio e ambizioso che vede la realizzazione di “Kirigami”, una Capsule Collection presentata integralmente durante la settimana della moda maschile nel giugno 2013.

 

MICHAEL METRIC (fashion design exhibition)

Fashion brand fondato nel 2014 da Michael Saba e Emanuela Amato con sede a Berlino. La loro ricerca si concentra sulla moda unisex, e la rottura delle regole tradizionali del fashion design. Michael ed Emanuela hanno anche consolidato una particolare esperienza nell’editoria: insieme hanno fondato LINE Magazine, rivista di fotografia, moda, musica e cinema. Emanuela invece è anche co-fondatrice di DUST Magazine.

 

DAREK BLATTA (live painting)

Sin da bambino manifesta la sua capacità di esprimersi attraverso il disegno che, col passare degli anni, definisce in uno stile preciso. Ha fatto parte del movimento illegale di ciò che poi sarà definita “street art”. In seguito si appassiona alla pittura a olio. La sua ricerca estetica e cromatica ha una particolare attenzione verso l’introspezione dell’essere umano come tema costante. Vive a Roma dedicandosi appieno alla sua arte lontano dagli stereotipi.

 

LORENZO ALBRIGHI (fashion design exhibition)

Nato a Londra nel 1987, Lorenzo Albrighi ha iniziato a vivere a pieno la sua passione a vent’anni a Milano nell’atelier di Gianni Campagna e in seguito in quello di Augusto Caraceni dove ha imparato le basi della sartoria italiana. Dopo un periodo d’intenso lavoro passato tra Firenze, Napoli, Parigi e Londra, si è trasferito nel cuore della campagna toscana e lavora presso l’atelier del Letterio Speciale di Firenze.

 

I-MOON (eyewear design exhibition)

Una start-up che unisce idea e produzione di Lenti ad alta definizione per una migliore visione notturna. Un occhiale lunare che può essere indossato durante il giorno in diverse condizioni di luce: nebbia, pioggia, cielo nuvoloso. Lenti e montature realizzate con materiali eco-compatibili. Non sono solo un paio di occhiali, ma anche uno stato d’animo, una storia, un brivido.