Pauline racconta dei suoi viaggi attraverso fotografie raccolte in The Voyageur uno spazio che descrive luoghi lontani dalla quotidianità vissuti assieme a suo marito.

Partendo da Parigi, città in cui vive e lavora, Pauline ha raggiunto numerose destinazioni, cogliendo di ognuna di esse scene e singolari dettagli, perdendosi spesso in interessanti “graphic tour”.

 

PAULINE 01

 

A proposito di Pauline. So che sei una fashion designer, come è la tua giornata tipo?

Come freelance lavoro principalmente da casa, e per me rappresenta un vero privilegio. La mia giornata tipo è fatta di disegni, ricerca su libri da cui traggo ispirazione e internet, che mi consente di rimanere in contatto con quello che succede nel mondo. Ho anche un paio di appuntamenti a settimana con clienti e collaboratori.

 

PAULINE 06

 

Come nasce The Voyageur?

Era da un po’ che persone che conosco mi domandavano di fare una cosa del genere, ma è diventato un vero progetto solo questa estate. Mio marito mi ha spinto a parlare nuovamente di questo argomento mentre eravamo in vacanza in Grecia e ho sentito che era arrivato il momento giusto per farlo. Il sito è stato lanciato alla fine di agosto.

 

 

Tu vivi a Parigi. C’è qualcosa di speciale in questa città?

Parigi è una città molto costosa in cui vivere, così ogni volta che visito un altro paese domando a me stessa: “Dovrei spostarmi e venire a vivere qui?”. Nessuna città mi ha ancora convinta del tutto (beh, forse Roma un po’…), quindi immagino debba esserci qualcosa di davvero speciale in questa città! La cucina innanzitutto, i ristoranti, i mercati … è così incredibilmente facile trovare del buon cibo qui. E credo sia questa la cosa che mi mancherebbe di più in assoluto.

 

PAULINE 02

 

Un posto che ti piace davvero e che ci consigli per un caffè o un buon lunch?

C’è questo piccolo ristorante italiano che adoro e su cui in realtà ho intenzione di scrivere un post sul mio sito, si chiama Retrò Bottega ed è su Rue St Bernard, al numero 12. Non è molto lontano da dove vivo e vado lì molto spesso. Il cibo è ricco e sofisticato, l’atmosfera molto rilassata e il proprietario, Pietro, è davvero molto cordiale! Vende anche vino e ricercati generi alimentari, quindi si può stare certi sulla freschezza dei prodotti!

 

PAULINE 08

 
The Voyageur, an invitation to travel.
 

Fabrizia Colabianchi